BOLETUS AESTIVALIS.

 

SI TRATTA DI UN FUNGO COMUNE  CARATTERISTICO NEL TERRITORIO DEL CONSORZIO.

SI CARATERIZZA PER IL CAPPELLO DALLA SUPERFICIE VELLUTATA , PER L'EVIDENTE RETICOLO SUL GAMBO PER LA CARNE BIANCA , SODA E DAL PROFUMO INTENSO .

CRESCE NEI CASTAGNETI  COLLINARI E NELLE QUERCIE , GIA' DA FINE MAGGIO E PROLUNGA LA CRESCITA FINO AI PRIMI DI NOVEMBRE  ALLE QUOTE PIU' PIU' BASSE .

IN LUGLIO -AGOSTO PUO' ESSERE RINVENUTO ANCHE NELLE FAGGETE A QUOTE PIU' ELEVETE  COME AD ESEMPIO SUL MONTE BEIGUA.

E' IL MIGLIORE DEI PORCINI PER QUANTO RIGUARDA L'ESSICAZIONE.

OTTIMO COMMESTIBILE

BOLETUS  AEREUS  

( PORCINO  NERO )

 

MENO COMUNE DEI SUOI CONGENERI NEL TERRITORIO DEL CONSORZIO MA PRESENTE IN ABBONDANZA IN TALUNE ANNATE FAVOREVOLI .

SI RICONOSCE IMMEDIATAMENTE PER LE COLORAZIONI NERASTRE DEL CAPPELLO CHE SPESSO PRESENTANO SFUMATURE RAMATE.

AMA  IL CALDO E CRESCE SOPRATTUTTO NELLE ZONE APERTE TRA L'ERBA E AI BORDI  DEL BOSCO , SOPRATUTTO DOVE SIANO PRESENTI QUERCIE  E CASTAGNI.

NEL  PERIODO  GIUGNO - SETTEMBRE  SOPRATTUTTO NELLE ZONE DI PALO - LA CARTA.

OTTIMO COMMESTIBILE.

 

 BOLETUS EDILIUS 

( FUNGO DEL FREDDO )

 

IL PIU' COMUNE DEI PORCINI NEL TERRITORIO DEL CONSORZIO.

RICONOSCIBILE PER IL CAPPELLO SPESSO MOLTO CHIARO E DALLA SUPERFICIE UNTUOSA.

AMA LE ZONE PIU' FRESCE ED UMIDE ED INIZIA LA CRESCITA GIA' A FINE LUGLIO - AGOSTO, SOLO ALLE

ALTITUDINI PIU' ELEVATE .

( PIAMPALUDO - MONTE BEIGUA )

A FINE AGOSTO - SETTEMBRE ,PUO' ESSERE RINVENUTO ANCHE A QUOTE  INFERIORI  ( PALO- LA CARTA )

COMUNE SOPRATUTTO NELLE FAGGETE E CASTAGNETI. 

PARTICOLARMENTE ADATTO AD ESSERE CONSERVATO SOTT'OLIO.

OTTIMO COMMESTIBILE.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 BOLETUS  RHODOXANTHUS

( FERRANDO )

 

SPETTACOLARE SPECIE DI BOLETO CARATERRIZZATA  DAI PORI INIZIALMENTE ROSSI, DAL CAPPELLO

CHIARO E DAL GAMBO ROBUSTO, DECORATO DA UN RETICOLO ROSSO SU CARNE SOTTOSTANTE GIALLA.

QUANDO SI SEZIONA IL CAPPELLO  LO STESSO DIVENTA BLUASTRO MENTRE LA SEZIONE  DEL GAMBO RIMANE GIALLA.

CRESCE IN PICCOLE QUANTITA' AI BORDI DELLE FAGGETE E DELLE QUERCETE NEL TERRITORIO DEL CONSORZIO.

BELLESSIMI ESEMPLARI SONO STATI RINVENUTIPRESSO LA TORBIERA DEL " LAIONE " .

DA NON CONFONDERE CON I BOLETI COMMESTIBILI.

TOSSICO